POESIE, DI G.PASCOLI

“Mi rivolgo a quei miliardi di soli più lontani di ogni immaginazione, ai grovigli di stelle, a ogni costellazione, astro per astro, indifferenti al tacito disastro, a voi, a voi girovaghe comete che sapete le vie del ciel profondo, o nebulose oscure, a voi che siete granai del cielo, ogni cui grano è un mondo.”

G. Pascoli

Annunci