GLI SCRITTORI DEL CREATIVE WRITING

In un precedente post ho sparato a zero sul Creative Writing.
Ma in realtà il mio sparare a zero, ormai l’ho capito, nasconde una malcelata invidia. Se ci fosse uno Corso di Laurea di Scrittura Creativa in Italia, io sarei stata la prima a seguirlo e, a ripensarci, quando mi iscrissi a Lettere, non avendo nessuno in famiglia che avesse mai frequentato l’università, ero certissima che all’interno del corso si sarebbe lavorato anche sullo scritto. Rimanendo poi irrimediabilmente delusa.

La mia invidia in merito scaturisce da due osservazioni. Primo, ogni città inglese dove sia sorta una università ha al suo interno un corso di Creative Writing. Ce ne sono tantissimi. Secondo, da quando mi sono messa a leggere letteratura britannica contemporanea non faccio altro che impallidire dinanzi alla bravura degli scrittori inglesi e dinanzi al fatto che tutti questi, stando al trafiletto informativo di copertina, hanno frequentato il Corso di Laurea in Creative Writing.

Due esempi lampanti sono i libri di cui vado a parlarvi.

The-Twins-ebookIl primo è THE TWINS di Saskia Sarginson. La storia di due gemelle dall’infanzia piuttosto movimentata che, una volta cresciute, vivono situazioni molto diverse. Una lavora in una agenzia di moda e perde il lavoro, l’altra è in ospedale e tenta di combattere l’anoressia. Il romanzo si incentra sui ricordi paralleli delle due donne, che ci aiutano a immergerci nel loro passato per capire le cause della loro vita attuale. Le due sorelle gemelle avevano vissuto in una casetta di campagna con la loro madre single e hippy (che le aveva concepite senza conoscere il nome del padre) e avevano stretto amicizia con un’altra coppia di gemelli, maschi, vivendo con loro avventure di ogni tipo, fuorché infantili.

Il romanzo è stato di difficile lettura perché sino a tre quarti di storia non avevo capito dove la scrittrice volesse andare a parare. Ma quando ho iniziato a intravedere la trama e quale sarebbe stato l’imminente svolgimento, tutt’altro che semplice e gestibile, delle memorie delle due sorelle, ho iniziato a leggere con frenesia assoluta. La Sarginson costruisce lentamente il carattere delle due sorelle, alterna i loro ricordi e traccia alla perfezione l’identità diversa delle due ma anche il loro legame indissolubile. E allo stesso tempo ti porta pian piano all’interno del dramma, nel cuore del racconto, e quando sei lì, un po’ confuso perché non riesci a capire cosa stia succedendo, ti getta addosso la botta definitiva. E lì, sei costretto a prenderti il tuo tempo e terminare il romanzo il prima possibile.

1427617Il secondo libro è NOW YOU SEE ME di Lesley Glaister, che attualmente insegna anche in un Creative Writing. Mentre il libro precedente l’ho rinvenuto in biblioteca, rimanendone colpita per la mia nota propensione per le storie di gemelli, questo romanzo l’ho scovato in un bookshop a York, nel reparto libri usati a una sterlina. Quando vedo libri usati e rivenduti mi chiedo sempre cosa abbia portato il precedente proprietario a disfarsene. E quando scovo tra i libri usati titoli che io adoro, mi rispondo che non può essere un motivo di gusto, ma forse solo di spazio o di regalo non gradito. Infatti alcuni, come la mia copia di Now you see me, sono totalmente nuovi, mai sfogliati.

Questo libro narra un segmento di vita di Lamb, una ragazza di vent’anni che vive di espedienti e per raccimolare un po’ di denaro fa le pulizie a casa di famiglie inglesi. Lamb è una ragazza molto disastrata, ha una vita per nulla facile. E’ scappata dall’ospedale in cui era stata ricoverata per autolesionismo, a seguito della morte dei suoi genitori. E da allora vive completamente sola, nascosta nella cantina di uno dei signori da cui fa le pulizie, ma a sua insaputa.
Mentre svolge il suo mestiere a casa di una delle clienti, la signora Banks, Lamb si imbatte in un ragazzo che apparentemente si è intrufolato in casa e del quale lei non era assolutamente a conoscenza. Il ragazzo, di nome Doggo, le intima di non dire alla signora Banks di averlo scovato in quella casa e scompare. Successivamente, sarà proprio lui a mettersi sui passi di Lamb, avvicinandosi a lei in cerca di un posto dove vivere. Anche Doggo è uno scapestrato, apparentemente senza casa né lavoro, e l’unica cosa che possiede sono due cani da cui non si separa mai. Tra i due nasce una difficile intesa, dovuta al fatto che entrambi i ragazzi sembrano essere due persone molto difficili e diffidenti, incapaci di narrarsi al prossimo con sincerità, incapaci di mostrarsi per quello che sono davvero. I loro destini si incrociano in un crescendo di situazioni drammatiche, nelle quali il lettore stesso viene a scoprire ciò che dei due personaggi non avrebbe mai immaginato.

Ecco, entrambi i romanzi sono stati per me davvero delle letture eccellenti, dei veri gioielli dell’intrattenimento. Specialmente il secondo, è scritto con una maestria assoluta. Il punto di vista in cui il lettore si immerge è quello di Lamb, e il modo in cui la scrittrice evoca i suoi pensieri, mi ha dato l’esatta misura del carattere del personaggio, pungente, poco femminile, ruvido e dotato di senso del sardonico.

Che dire dunque? Che questo Creative Writing sia davvero utile a chi abbia già intrapreso la carriera di scrittore? Continuerò le mie ricerche in merito, per capire se sono stata solo molto fortunata con questi romanzi o se c’è davvero una lezione da imparare in tutto questo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...